Decreto di Consacrazione

stemma-giuliodori

Visualizza Decreto

Figli della Luce

stemma-con-scritta

Facebook

Superiore Generale

Il Superiore non deve considerare se stesso fortunato "per il fatto di poter esercitare il dominio su di voi", ma per "l'amore con cui dovrà servirvi". A causa della vostra stima nei suoi confronti egli sarà superiore a voi; a causa della sua responsabilità, nei confronti di Dio, egli si renderà conto che è l'ultimo di tutti i fratelli. "Mostri se stesso come esempio a tutti nelle buone opere"; "deve riprendere coloro che trascurano il proprio lavoro, dare coraggio a quelli che sono scoraggiati, sostenere i deboli ed essere paziente con tutti". Deve osservare lui stesso le norme della comunità e così guidare gli altri a rispettarle. Si sforzi di essere amato da voi piuttosto che temuto, benché sia l'amore che il timore siano entrambi necessari. Deve sempre ricordarsi di "essere responsabile di voi davanti a Dio". (Regola di S. Agostino)

Compiti
Il Superiore Generale è il Rappresentante dei Consacrati all'interno dell'Associazione Mariana "Regina dell'Amore" ed è membro di diritto del Consiglio Direttivo dell'Associazione stessa. Ha potestà, da esercitare secondo il diritto comune e il presente Direttorio su tutte le Case e su tutti i Consacrati (cfr. can. 622).

Al Superiore Generale spetta particolarmente:

  • Organizzare la vita e le attività cultuali, spirituali, apostoliche e culturali.

  • Presiedere il Consiglio Direttivo.

  • Rappresentare ufficialmente i Consacrati nelle relazioni con le autorità ecclesiastiche della Diocesi dove ha la Sede la Casa Madre e delle Diocesi dove saranno presenti le Case dei Consacrati "Figli del Sacro Cuore di Gesù".

  • Promuove anche i rapporti ufficiali dove operano, vivono e lavorano i Consacrati.

  • Realizzare gli atti di ordinaria amministrazione e quelli di straordinaria amministrazione dopo aver ottenuto il consenso del Consiglio Direttivo. Ha il potere di firma in tutti i conti che saranno aperti dall'Associazione Mariana "Regina dell'Amore" per la gestione della vita dei "Figli del Sacro Cuore di Gesù".

  • Determinare, con il consenso del Consiglio Direttivo, quali siano gli atti che eccedono l'ordinaria amministrazione e stabilisce il limite oltre il quale bisogna chiedere i necessari permessi per compiere validamente i predetti atti.

  • Visitare frequentemente le Case dei Consacrati.

  • Trasferire i Consacrati da una Casa all'altra previa consultazione con il Superiore della Casa e il parere positivo del Consiglio Direttivo.

  • Presentare al Consiglio Direttivo dei Consacrati e al Consiglio Direttivo dell'Associazione Mariana "Regina dell'Amore" una relazione sullo stato e sulla vita dei Consacrati.

  • Presentare al Vescovo della Diocesi dove ha sede la Casa Madre una relazione sullo stato e sulla vita dei Consacrati almeno ogni tre anni.

.